DRAMMA IN CANAVESE. Intossicato dal monossido per un guasto alla caldaia: grave imprenditore 36enne

E' successo a Ozegna. L'allarme è stato lanciato dai famigliari che abitano al piano di sotto

Allarme meningite in Piemonte: due donne ricoverate nelle ultime ore

Versa in gravi condizioni all’ospedale di Ivrea un uomo di 36 anni, rimasto intossicato dal monossido di carbonio sprigionatosi dal malfunzionamento di una caldaia, a Ozegna, nel Torinese. Il 36enne, di professione imprenditore, è stato soccorso questa mattina dal personale del 118 in una villetta di via Fratelli Berra, dopo l’allarme lanciato dai famigliari, che abitano al piano inferiore dello stesso fabbricato. I carabinieri di Agliè stanno indagando sulla vicenda.

loop-single