I residenti esasperati, tra passi carrai ostruiti e auto nei cortili dei privati

Sosta selvaggia per le partite: “Qui parcheggiano ovunque”

"Questo perché in molti vogliono sostare in corso Molise, nei pressi dello stadio", racconta un residente

Gli spazi del Gtt e quelli dei taxi invasi dagli automobilisti che, all’occorrenza, arrivano anche a posteggiare davanti ai passi carrai. Pregando che nessun carro attrezzi si presenti da quelle parti. Chi vive alle Vallette, soprattutto nel fine settimana o nei mercoledì di coppa, deve fare quasi sempre i conti con la sosta selvaggia. Vera emergenza che si è presentata puntuale anche in occasione della semifinale di coppa Italia tra la Juventus e il Napoli. Le vittime sono i residenti del quartiere. C’è chi non riesce ad uscire dal cortile perché qualcuno, non trovando posto, ha deciso di lasciare il veicolo in divieto e chi, al contrario, non riesce a entrare. Ovviamente per il medesimo motivo. Le zone gialle, riservate a Gtt e ai taxi, sono le prime a venire colonizzate. E nessuno rispetta le regole. Sfortunati anche gli autobus della linea Ve1, costretti a dribblare i pullman dei tifosi e, magari, qualche auto parcheggiata in seconda fila. “Questo perché in molti vogliono sostare in corso Molise, nei pressi dello stadio”, racconta un residente. “E i vigili dove sono? Si occupano solo del traffico”, protestano in molti. 

Ma nel primo tratto, quello tra via Sansovino e viale dei Mughetti, c’è il problema dei parcheggiatori abusivi, quasi tutti nordafricani o nostri connazionali. Uno o due euro il pass necessario per poter andare a vedere la partita allo stadio, senza rischiare di trovarsi al ritorno la macchina vandalizzata. Chi non vuole versare l’obolo evita di lasciare l’auto in quel punto, pena un vetro rotto o qualche altro scherzo di cattivo gusto.

Nel tratto tra viale dei Mughetti e corso Ferrara, invece, vige la legge della giungla. Chi ha un Suv parcheggia addirittura sul marciapiede, chi non ce l’ha evita accuratamente di danneggiare le sospensioni. E chi ha provato a sostare nei cortili delle popolari ha pagato dazio. Lo rivelano, fra le righe, alcuni residenti. “Sotto casa mia – racconta un ragazzo – hanno tagliato le gomme a sei auto che venivano a parcheggiare, invadendo il cortile. Impedendo talvolta anche un possibile passaggio di un’ambulanza. Magari squarciare le gomme è un gesto ignorante e meschino, ma non è corretto che questi tifosi occupino spazi dedicati a noi residenti”. E come in tutte le storie basta solo avere un po’ di pazienza. Oltrepassando via dei Mughetti si trovano numerosi posti auto, al sicuro da multe e abusivi.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single