Il tecnico livornese. "I record non mi interessano. Meglio arrivare fino in fondo alle competizoni"

LA VIGILIA. La Juventus affronta il Palermo. Allegri: “Voglio diventare leggenda”

Sarà assente Mandzukic. Al suo posto potrebbe essere riproposto Pjaca, rimproverato dall'allenatore. Bonucci fa 300 in bianconero

Massimiliano Allegri

“Il sesto scudetto sarebbe leggenda. Poi ci sono anche la Champions e la coppa Italia…”. Alla vigilia della sfida contro il Palermo Massimiliano Allegri parla del suo andamento sulla panchina della Juventus.

Il tecnico ha la migliore media vittorie di tutti gli altri, ma non si accontenta. “Le 100 panchine con il numero di vittorie e di punti più alto lascia il tempo che trova, ma l’importante è arrivare in fondo in tutte le competizioni”.

IL PALERMO. Contro i rosanero non ci sarà Mario Mandzukic, così il tecnico livornese pensa a qualceh cambio. “Potrei riproporre il centrocampo a tre oppure schierare Sturaro o Pjaca. Anche se quest’ultimo deve capire che a certi livelli deve iniziare a pedalare. In difesa mancano gli infortunati Chiellini e Barzagli, ma “Benatia sta molto bene e Rugani è cresciuto molto. Infine c’è Bonucci, che domani festeggia le 300 gare in bianconero. In mediana potrebbe essere riproposto anche Khedira, un giocatore che capisce e si adegua alla velocità della partita”.

Infine un commento sulle dichiarazioni di Dybala che si è scusato per l’errore della stretta di mano. “E’ un ragazzo intelligente”.

loop-single