"Solo chi mi vuole male può pensare che ne abbia tratto vantaggio"

Diletta Leotta: “Ora basta parlare delle mie foto hot!”

"C’è un’indagine in corso, sospetti sui colpevoli non ne ho. Non è stata un’esperienza facile"

Sta diventando una delle più amate dagli italiani, anche quelli che il calcio non sanno nemmeno cosa sia, sul web è più cliccata e seguita di Belen Rodriguez, molti vedono in lei la nuova Ilaria D’Amico. Eppure Diletta Leotta non si sente capita fino in fondo, come ha confessato in una lunga intervista al settimanale “ Oggi” che le ha dedicato la copertina: «Ogni tanto mi piacerebbe che qualcuno mi chiedesse quanto ho studiato e quanta gavetta ho fatto, invece di tirare sempre fuori la storia delle foto».

Già, quello che è successo mesi fa e che ancora le pesa come un macigno. Alcune foto che dovevano rimanere privatissime, perché hot ma personali, e invece sono diventate di pubblico dominio facendola passare per quella che non è e lo ribadisce con forza: «Solo chi mi vuole male può pensare che ne abbia tratto vantaggio. Purtroppo, quando ti metti davanti a una telecamera ti esponi anche a questo: se non passi inosservata, o stai simpatica o stai antipatica. Ma chi mi attacca attacca “la Leotta”, io sono Diletta». Che poi non sarebbe nemmeno il suo nome perché all’anagrafe la bella catanese fa Giulia come la nonna paterna. All’asilo però erano in quattro e lei invece voleva sentirsi già allora unica. Così ha scelto Diletta, come una protagonista di “Via col vento” che è uno dei film preferiti dalla madre.

Qualche settimana fa si è sparsa la voce che l’hacker delle foto fosse un famoso calciatore. Lei non conferma, ma preferisce dimenticare in fretta: «C’è un’indagine in corso, sospetti sui colpevoli non ne ho. Non è stata un’esperienza facile, specie alla mia età. Ma sono stata forte, anche grazie alle persone che mi vogliono bene e che mi hanno spronata a reagire e denunciare». Poi la sua ospitata a Sanremo e altre polemiche, anche di colleghe famose come Caterina Balivo che non ha gradito la sua mise provocante. Lei si è divertita molto e di quella sera non cambierebbe nulla: «Le polemiche probabilmente ci sarebbero state qualunque cosa io avessi detto» A consolarla comunque ci pensano la famiglia e il suo compagno, il manager Sky Matteo Mammì: «Ho una famiglia numerosa e mi piacerebbe averne una mia. Ce l’avrò, ma non c’è fretta, verrà da sé. L’amore se ti capita lo vivi, se stai bene non te le fai queste domande. E poi anche le mie amiche coetanee sono tutte sposate, alcune con figli. Ho una famiglia numerosa e mi piacerebbe averne una mia, come tutte le ragazze».

loop-single