IL RETROSCENA Dopo 3 anni tutte le gare sono andate deserte

Il flop dei parcheggi. Su venti progetti neppure un cantiere

A vedere che fine ha fatto il «piano parcheg­gi», mirabolante programma di investimenti varato dal Comune ormai tre anni fa, si capisce come mai l’Aci abbia suonato il de profundis sull’era dei box pertinenziali. Su venti progetti annunciati da Palazzo Civico neppure uno è stato realizzato. Peggio, non è stata presentata neppure un’offerta: in altri termini tutte le gare, che sono state regolarmente indette, sono an­date deserte. Con tanti saluti ai «60 milioni di euro» che l’assessore alla Viabilità Claudio Lubatti sperava di mettere in moto per conce­dere una boccata d’ossigeno all’ormai cianoti­co settore delle costruzioni.
  E pensare che il piano licenziato dalla Sala Rossa nell’ottobre del 2012 aveva appunto l’ambizione di essere una «ricetta contro la crisi». Il quadro generale era semplice: due parcheggi pertinenziali per ogni circoscrizio­ne, venti progetti da mettere a bando e realizza­re
 con risorse interamente private.

CORRI IN EDICOLA E ACQUISTA CRONACAQUI PER LEGGERE L’ARTICOLO COMPLETO E VEDERE LE FOTO 

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single