Decine di chiamate ai centralini dei vigili del fuoco: "Correte, l'aria è irrespirabile"

Incendio nel campo nomadi di via Germagnano: intossicati alcuni residenti

Le fiamme si sono sprigionate da una macchina e da qui si sono estese fino ad avvolgere una montagna di rifiuti

Incendio al campo nomadi di via Germagnano: intossicati alcuni residenti

Incendio nel campo nomadi di via Germagnano a Torino dove la scorsa notte un rogo di grosse dimensioni ha prima distrutto una vettura e poi incenerito un grosso cumulo di rifiuti. Allarmati, i residenti hanno tempestato di telefonate i centralini dei vigili del fuoco.

L’ALLARME DEI RESIDENTI: “L’ARIA E’ IRRESPIRABILE”
“Correte, l’aria è irrespirabile” è stato l’Sos lanciato ai “caschi rossi” che si sono precipitati sul posto con le autobotti. A quanto pare, secondo i primi accertamenti, le fiamme sarebbero divampate proprio dalla macchina parcheggiata all’interno del campo e da qui si sarebbero poi estese fino ad avviluppare una montagna di rifiuti accatastata a pochi passi dalla vettura sprigionando una spessa nube di fumo, visibile anche a distanza.

BRUCIANO I RIFIUTI, INTOSSICATI ALCUNI RESIDENTI
Ed è stato proprio il fumo che si è sprigionato dal rogo della spazzatura a preoccupare i residenti alcuni dei quali hanno lamentato lievi sintomi di intossicazione. Da qui il timore che nell’immondizia bruciata potessero esserci anche sostanze nocive come materiale plastico, composti chimici o altri rifiuti ritenuti pericolosi per la salute dell’uomo.

SI INDAGA PER CAPIRE QUALI SOSTANZE SIANO ANDATE IN FUMO
Insieme con i vigili del fuoco della centrale di corso Regina Margherita, sul posto, sono arrivati anche i carabinieri insieme con le squadre dell’Arpa e del nucleo Nbcr che stanno ora cercando di capire quali sostanze siano state ridotte in fumo dall’incendio disperdendosi nell’aria fino a provocare l’intossicazione di alcuni residenti.

loop-single