Madama Pautasso: il rap acustico torinese in anteprima su Radio EmerGeNti Web con “Noi”

L’anteprima di questa settimana su Radio EmerGeNti Web è “Noi“, di Madama Pautasso. Qui sotto, la recensione di Ezio Baldi, il papà della radio interamente dedicata alla musica emergente.

Lino e Nanni, sono due fratelli che hanno incrociato le loro passioni per il folk e per il rap… mentre il terzo fratello, Giorgio, con la passione della fisa, è sempre a casa a guardare la vecchia madre: Madama Pautasso (“una vecchia signora, dallo sguardo un po’ strano”). La loro strada è iniziata quasi per caso a maggio del 2007 e ad aprile del 2008 erano sul palco di Tavagnasco Rock ad aprire il concerto di Elio e le Storie Tese. Da allora una serie di live nel Torinese, a Verona con nuovi brani e sorprese tra ballate e musica sperimentale.

IL NOSTRO PENSIERO
Sarebbe troppo semplice definire i MADAMA PAUTASSO, un duo Folk-HipHop, loro vanno ben oltre, a partire dall’originalità di una musica acustica, senza sintetizzatori e sequencer. Sul palco, come in studio, si esprimono privi di qualsiasi filtro, effetto o altre diavolerie elettroniche.Abbiamo ascoltato molti brani di Lino e Nanni, sempre molto impegnati su svariati problemi sociali, oppure come la storia di Nanri, una bimba indiana con otto gambe, ritenuta una divinità dalla popolazione.

“Noi”, loro ultimo brano creato, può sembrare una storia che parla di un popolo alieno, ma tra le righe dei testi, ascoltiamo di una attualità disarmante, quella che viviamo ogni giorno, tra incertezze, precarietà e personaggi che cercano di ammaliarci con lusinghe. Gli alieni siamo noi, quello che sappiamo e vorremmo fare, con le nostre speranze, sempre puliti e con l’orgoglio di chi, con la schiena sempre dritta, non accetta compromessi.

Come sempre, cosa che ci contraddistingue, nessun Grammy Awards, ma un semplice “Grazie” ai Madama Pautasso per la vostra musica.

 

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single