Appuntamento domenica, 6 settembre a Beinasco per la kermesse benefica

Musicisti emergenti alla “Festa del sole”

Domenica 6 settembre si terrà a Beinasco (Torino) la Festa del sole. Organizzata dal circolo “Asd Violeta Parra”, in collaborazione con l’Associazione Culturale e Musicale di Beinasco (Torino), l’associazione Tamra, l’associazione Oasi del Germoglio, e con il patrocinio e il contributo del Comune di Beinasco, assessorato alla Cultura e alle Politiche Giovanili, si svolgerà nell’area esterna del centro “Il Malinteso” di via Pio la Torre. “L’evento è dedicato interamente ai gruppi emergenti, per dare uno spazio ai giovani e alla loro espressione musicale in ascesa, ma anche per fare del bene; l’iniziativa, infatti, è a carattere benefico, raccolta fondi per la onlus Oasi del Germoglio e si terrà dalle 17 alle 24 coinvolgendo tre gruppi musicali”, spiegano gli organizzatori. Partecipano il Boom Quartet, i The Wave e i The Sound Smashers. L’evento inizia alle ore 17 con i diversi gruppi emergenti e prosegue dalle 21 in avanti con il concerto dei Boom Quartet e Tamra. Oasi del Germoglio è un’associazione onlus che ha l’intento di fornire gli strumenti operativi ad una struttura socio-educativa in terra d’Africa, che ospita bambini e ragazze madri allontanate dalle famiglie, sostenendoli con un programma di educazione sociale e assistenza sanitaria. “Il progetto mira a dar loro un graduale e definitivo reinserimento nella società. Si prende cura dei bambini abbandonati ed in molti casi gettati nelle discariche, supportandoli psicologicamente e fisicamente con l’aiuto di personale qualificato per poi, successivamente, integrarli nelle famiglie affidatarie – spiega lo staff -. Odg ospita ragazze madri allontanate dalle famiglie, assistendole psicologicamente e fisicamente prima e dopo il lieto evento, fornendo loro strumenti di formazione sia personale che professionale, con il fine di far loro acquisire l’indipendenza economica”. L’associazione Oasi del Germoglio nasce dall’esperienza quotidiana nei territori Africani da parte di Don Simon Mambou, parroco di una chiesa e preside di una scuola superiore composta da 1200 allievi, nei pressi di Douala, in Camerun. “Dopo innumerevoli episodi di emarginazione constatati personalmente, è scaturita la volontà, con un gruppo di amici Italiani, di dar vita a questo progetto Onlus, il quale mira ad essere e rimanere nel tempo un importante punto di riferimento per la miriade di ragazze e bambini ai quali la vita non ha sorriso nel loro percorso, promuovendo progetti che donano speranza e restituiscono dignità alle loro vite – spiegano dall’Odg -. Piccoli gesti per noi, ma grandi opportunità per questi germogli di vita, che con l’aiuto economico e morale della Onlus, avranno un’oasi dove essere accuditi per riprendere le forze, potranno allargare i loro orizzonti e credere che esisterà un futuro sereno”. 

 

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single