REGIONE I pagamenti saranno messi su Internet. Laus: «Così combattiamo la corruzione»

Il Consiglio pubblica tutte le fatture. «Lo facciano anche Giunta e Asl»

Se l’ente non paga, se un contributo atteso non arriva anche dopo mesi di ritardo, si potrà andare su Internet, entrare nel sito istituzionale, verificare a che punto è la procedura e allo stesso tempo sapere entro quale data si verrà saldati. È la rivoluzione varata dal Consiglio regio­nale e annunciata da Mauro Laus dopo la riu­nione dell’ufficio di presi­denza di ieri. Il provvedi­mento per il momento ri­guarderà solo Palazzo La­scaris e i suoi fornitori, ma Laus spinge perché sia adottato anche dalla Giunta Chiamparino, dal mondo della sanità e dagli enti strumentali della Re­gione. « Mi aspetto che venga mutuato subito an­che dalle altre ammini­strazioni pubbliche, a co­minciare dalle aziende sa­nitarie e dalle società par­tecipate – sottolinea -. I significativi ritardi nei pa­gamenti impongono per­lomeno che siano garanti­te parità di trattamento e regole certe».

 

 

LEGGI LA NOTIZIA COMPLETA E GUARDA LE FOTO SU CRONACAQUI OGGI IN EDICOLA

 

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single