Il caso fu sollevato alle ultime regionali. Le audizioni cominceranno ad ottobre

Querela di falso per la lista provinciale del Pd, il giudice convoca 68 testi

Sono 68 le persone che verranno ascoltate su indicazione del tribunale civile di Torino nell’ambito del procedimento, nato da una “querela di falso”, sulla regolarità di una delle liste del Pd alle ultime elezioni regionali. Lo ha comunicato alle parti il giudice Marco Ciccarelli. Le audizioni cominceranno a ottobre. Sarà necessario anche procedere a una serie di perizie sulla genuinità delle firme: è stato dunque nominato un consulente tecnico. La causa, che riguarda la lista provinciale di Torino del Pd a sostegno di Sergio Chiamparino, è stata attivata per iniziativa dell’esponente leghista Patrizia Borgarello e del Movimento 5 Stelle sulla base di una pronuncia del Tar del Piemonte. Anche in caso di accoglimento del ricorso, il tribunale amministrativo – che attende l’esito del procedimento civile – ha già escluso l’annullamento dell’intera tornata elettorale: al massimo ci sarà una redistribuzione dei seggi in Consiglio regionale.

 

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single