IL CASO

Bar e ristoranti, 12mila posti a rischio. In crisi per il Covid il 60% delle attività

L’allarme di Confesercenti: «Il bonus della Regione va esteso a tutte le categorie del commercio»

Fonte: Depositphotos

Il prezzo più alto dell’emergenza Covid, con il suo corollario di effetti sul commercio di vicinato, rischiano di pagarlo i bar, i ristoranti e i settori più legati al turismo, che vedono a rischio quasi 12mila posti di lavoro all’ombra della Mole.

Sono i numeri snocciolati dal presidente di Confesercenti, Giancarlo Banchieri, in Commissione Commercio a Palazzo Lascaris, dove è intervenuto anche il direttore di Ascom, Marco Gossa, per confrontarsi sulle strategie che la Regione Piemonte potrà mettere in campo per sostenere le imprese messe in ginocchio dalla crisi.

Solo a Torino sono oltre 7.800 attività e circa 21mila gli occupati nel solo comparto della somministrazione, per cui l’Istat calcola che siano in difficoltà più del 60% delle imprese, a fronte di 800mila posti di lavoro che potrebbero saltare in pochi mesi.

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single