Si era fatta intestare alcuni immobili dalle vittime

Chirurgo torinese e la moglie torturati e ammazzati a Panama: arrestato l’avvocato della coppia

Furio Ferrari e Marialena Vallarino Aizpurua furono trovati morti, lo scorso 28 novembre, a Les Cumbres in un sacco dell'immondizia

Furio Ferrari

La polizia di Panama ha arrestato una donna per l’omicidio del chirurgo torinese Furio Ferrari e della moglie Marialena Vallarino Aizpurua. I due, 68 e 45 anni, erano stati trovati morti lo scorso 28 novembre a Les Cumbres (Panama) in un sacco di immondizia. In manette, riferisce il quotidiano online panamense Midiario.com, è finita Zoraida Mircala Saucedo Lezcan, 40 anni, che della coppia era da anni l’avvocato.

LE VITTIME SONO STATE TORTURATE
Prima di uccidere il medico italiano e la moglie, li avrebbe torturati per costringerli a firmare alcuni documenti. Gli investigatori panamensi hanno anche appurato che l’avvocato si era fatta intestare dalla coppia alcuni immobili.

L’EX COMPAGNA: SIAMO SCONVOLTI
“Quella donna seguiva da anni le sue transazioni immobiliari, abbiamo subito pensato a un suo coinvolgimento”, afferma all’Ansa Virginia Sanchesi, ex compagna del medico con il quale ha avuto una figlia. “Siamo sconvolti”, aggiunge la donna, che intende andare fino in fondo alla vicenda: “mia figlia – conclude – ha diritto di sapere perché suo padre è morto”.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single