Operazione della polizia di Pistoia

Truffe ai danni dei clienti Sisal: tre in manette. C’è anche un torinese

Si facevano caricare carte postepay che poi svuotavano. Più di 90.000 euro sottratti alle vittime con questo meccanismo

Truffe ai danni dei clienti Sisal: tre in manette. C'è anche un torinese

La polizia di Pistoia ha arrestato tre truffatori seriali, già noti alle forze dell’ordine: un 59enne calabrese, un 64enne della provincia di Pistoia e un 50enne della provincia di Torino. I tre, individuavano le vittime tra potenziali clienti Sisal, facendo loro credere di essere un referente della società che gestisce numerosi giochi, tra cui Super Enalotto e Vinci la vita-Win for life.

LE RICARICHE SU POSTEPAY
Una volta rassicurate le vittime, le mettevano al corrente di alcune incongruenze contabili nelle loro giocate, invitandoli ad effettuare ricariche su carte postepay nell’erroneo convincimento di sanare così le problematiche rilevate.

TRUFFE PER 90MILA EURO
Le carte ricaricate in realtà appartenevano ai truffatori che provvedevano, nel giro di pochissimi minuti, a prelevare il denaro attraverso diversi sportelli automatici. Ai tre arrestati vengono attribuite truffe per oltre 90.000 euro. Le indagini, condotte dagli investigatori della sezione della polizia postale di Pistoia, coordinate dalla procura della repubblica, sono iniziate nel 2015 ed hanno portato all’emissione delle misure cautelari nei confronti dei tre malviventi che ora si trovano agli arresti domiciliari.

 

loop-single