QUINDICI AUTORI RACCONTANO LA STAGIONE CALDA

Dalla prof uccisa a un amore a Lampedusa: le notti calde dell’estate e delle anime

"Effetto notte” è un’antologia estiva che vuole provare a essere diversa, pur non rinunciando a mescolare tutti i generi

Una professoressa ammazzata con una stilografica piantata in un occhio nel bel mezzo degli esami di maturità: un modo sensazionale di iniziare l’estate, con i colleghi presi tra gli interrogatori dei carabinieri e i progetti di vacanze, nonché i sospetti reciproci. E un inizio scoppiettante per una “classica” antologia estiva, soprattutto quando anche il secondo racconto ci riporta in quella stessa aula.

Basta questo a dire che “Effetto notte” (Neos, 15 euro) è un’antologia estiva che vuole provare a essere diversa, pur non rinunciando a mescolare tutti i generi. Dice il curatore, Riccardo Marchina: «L’anima e la ricerca del senso della vita, oltre la notte, fanno da collante. Sono il mille-chiodi, tutt’altro che banale, che unisce le storie».

E così, omicidi, amori impossibili a Lampedusa, turbamenti adolescenziali, memorie di ex giovani tra malinconia e fette di anguria.

I quindici racconti sono di Marco Amedeo, Elena Biondo, Luca Borioni, Grazia Buscaglia Bonesso, Danilo Careglio, Giovanni Casalegno, Luigi Colasuonno, Graziella Costanzo, Valeria De Cubellis, Giorgio Enrico BEna, Rosita Ferrato, Rossella Giada, Edoardo Guerrini, Licia Guiati, Riccardo Marchina, Cesare Melchiori, Giuseppe Milano, Laura Remondino, Anna Versi Masini.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single