Aveva raggiunto la cima del Francais Pelouxe

Escursionista trovato morto in Val Chisone: era disperso da ieri sera

Il 52enne è precipitato in un profondo canalone: difficili le operazioni di recupero della salma

Foto di repertorio

Il corpo senza vita dell’escursionista di 52 anni di San Pietro Val Lemina di cui si erano perse le tracce da ieri sera, dopo che aveva lasciato la sua automobile a Usseaux, è stato recuperato in mattinata in Val Chisone.

Le ricerche dell’uomo, che aveva inviato alcuni selfie ad amici dalla cima del Francais Pelouxe, erano scattate intorno a mezzanotte da parte di personale di vigili del fuoco e soccorso alpino. Perlustrate le cime del Francais Pelouxe e del Pelvo.

In mattinata il tragico ritrovamento, sul versante pinerolese del Pelvo stesso, in un canalone profondo una quindicina di metri in prossimità del Colle delle Finestre. Secondo le ricostruzioni, l’escursionista è precipitato per circa 200 metri. Le operazioni di recupero della salma, molto complicate, sono state portate a termine dall’eliambulanza del 118.

 

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single