Invitanti i sindaci del territorio e il governatore Cirio

Ex Embraco, riprende la lotta: lunedì 4 ore di sciopero e presidio

I dipendenti chiedono la ripresa della produzione a Riva di Chieri e il riassorbimento di tutta la forza lavoro

La lotta per il lavoro ricomincia. Lunedì prossimo i dipendenti della Ex Embraco, ora acquisita da Ventures, sciopereranno per quattro ore. Dalle 14 un presidio sarà attivo ai cancelli dello stabilimento di Riva di Chieri.

L’obiettivo dei lavoratori è quello di chiedere l’avvio delle produzioni e il rientro dell’intera forza lavoro, vale a dire le condizioni concordate nell’accorso sottoscritto a luglio 2018 presso il Ministero dello Sviluppo Economico.

In base a quel carteggio la Ventures, società italo-israeliana, avrebbe dovuto produrre in Piemonte robot per la pulizia a secco di pannelli solari, con riassorbimento progressivo di tutto il comparto occupazionale.

A oggi, però, nessuna linea produttiva è stata installata e solo la metà dei lavoratori è impegnata. Tra dieci mesi scadono i termini della cassa integrazione e la preoccupazione in seno ai lavoratori è forte.

Alla manifestazione di lunedì, organizzata dalle maggiori sigle sindacali, sono stati invitati i rappresentanti delle istituzioni locali, i sindaci di Riva e dei comuni limitrofi e il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio.

 

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single