IL CASO

Da gennaio 143 incendi nei boschi. Preso un piromane, caccia agli altri

Denunciato un 65enne che ha appiccato le fiamme a Giaveno il 22 marzo

A partire da inizio anno sono stati 341 gli incendi boschivi in Piemonte di cui 143 solo in provincia di Torino. Quasi tutti dolosi o colposi, quindi appiccati – volontariamente o no – dalla mano dell’uomo: piromani o incoscienti che hanno causato un danno incalcolabile al patrimonio boschivo torinese.

Uno di loro, un 65enne di Avigliana, è stato individuato e denunciato dai carabinieri forestali. L’uomo è il responsabile dell’incendio dello scorso 22 marzo a Giaveno, nel corso del quale sono andati distrutti circa 30 ettari di bosco di castagno, betulla e faggio. Il rogo, proseguito per due giorni, è stato appiccato da un 65enne che voleva bruciare delle sterpaglie e che ha perso il controllo del fuoco, finendo per causare un disastro. È stato denunciato per incendio boschivo colposo, un reato per il quale si rischia una pena da uno a cinque anni. La reclusione aumenta da quattro a dieci anni se l’incendio è stato innescato volontariamente, come potrebbe essere successo nelle ultime settimane a Val Della Torre, Givoletto, Cafasse, Valperga, Corio, solo per citarne alcuni, dove sono andati in fumo centinaia di ettari di bosco, senza contare i rischi per residenti e vigili del fuoco. Sicuramente doloso, ad esempio, è l’incendio iniziato lo scorso 11 marzo a Val Della Torre e durato cinque giorni che ha distrutto centinaia di ettari di bosco tra Givoletto e comuni limitrofi. Dalle immagini acquisite da un sistema di videosorveglianza sono infatti chiaramente visibili due distinte accensioni a breve distanza l’una dall’altra, a qualche minuto di differenza, con il chiaro intento di causare il maggiore danno possibile vista la presenza di vento forte e la persistente siccità. Difficile però risalire all’identità del piromane. Proprio per questo l’invito dei carabinieri forestali a tutti i cittadini è che «collaborino segnalando principi di incendio e, soprattutto, fornendo, con tutto il riserbo del caso, qualsiasi notizia utile relativamente a movimenti sospetti nelle zone e negli orari di insorgenza degli incendi».

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single