L'INIZIATIVA

Il Salone del Libro si conferma gay friendly con lo stand di Torino Pride

Anche quest'anno la rassegna ospiterà uno spazio dedicato interamente ai diritti Lgbt. Tra gli ospiti Orietta Berti

Alessandro Battaglia

Anche quest’anno il Salone del Libro di Torino ospiterà uno spazio dedicato interamente ai diritti Lgbt e non solo.

Infatti, grazie alla Regione Piemonte e al coordinamento Torino Pride che hanno fatto proprio il convincimento che un territorio più inclusivo lo si possa costruire anche attraverso la cultura, al Salone Internazionale del Libro, presso l’Arena Piemonte – lo stand della Regione Piemonte e del Consiglio Regionale del Piemonte – sarà ospitato uno spazio dedicato ai diritti a 360 gradi gestito dal coordinamento Torino Pride.

Un luogo dove trovare, sfogliare e acquistare le pubblicazioni dedicate a questo tema; dove essere accolti da personale qualificato per avere informazioni; uno spazio dove ogni giorno, scrittori, giornalisti, studiosi e attivisti animeranno un programma culturale dedicato.

Fra gli ospiti: la celebre cantante Orietta Berti, la presidente onoraria di Agedo Rita De Santis, il coordinatore del Torino Pride Alessandro Battaglia, Gianni Reinetti, Monica Cerutti, Chiara Appendino, Chiara Foglietta, Micaela Ghisleni, Michele Curto, Roberto Forte Maurizio Gelatti, Irene Dionisio, Giovanni Minerba, Giorgia Succi e molti altri.

Molti i temi trattati: si spazierà dall’internazionalismo alla letteratura di genere all’autodeterminazione alla gestazione per altri.

I libri e la cultura saranno così ancora una volta, come spesso avvenuto in passato, il veicolo per formare una società più consapevole e più attenta ai diritti di tutte e tutti.

L’Arena dei diritti al Salone internazionale del Libro di Torino si inserisce nel ricco calendario di avvicinamento al Piemonte Pride (Novara 26 maggio, Torino 16 giugno, Alba 7 luglio).

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single