VIGONE

Imbocca la strada contromano. Ubriacone tampona gli agenti

Un 34enne fermato con un tasso alcolico da record nel sangue

Aveva alzato talmente il gomito da non essersi accorto di aver imboccato una strada contromano, quando i vigili l’hanno invitato a fare retromarcia, ha urtato l’auto degli agenti di Villafranca Piemonte. È così che un 34enne ci ha rimesso la patente, dopo aver dovuto soffiare nel palloncino, registrando 2,95 grammi di alcol per litro di sangue, quasi 6 volte il limite di legge di 0,5.

Il fatto è successo martedì sera a Vigone, ultima sera della festa patronale di San Nicola. Alle 20,30, la polizia municipale di Vigone e Villafranca era in piazza Clemente Corte, quella del luna park, per controllare la situazione, perché un’ora dopo ci sarebbero stati i tradizionali fuochi d’artificio al vicino campo sportivo.

Gli agenti e diverse persone presenti in piazza hanno visto dei fari in lontananza, provenire da via Fiochetto, una strada a senso unico: era un auto che procedeva in contromano. I vigili hanno fermato l’Audi e hanno invitato l’autista, residente in un paese limitrofo, a fare retro, senza prendere provvedimenti, perché lui aveva ammesso di non conoscere e di essersi sbagliato. Il giovane, però, ha fatto una manovra maldestra, urtando la macchina della Municipale di Villafranca e così è stato nuovamente fermato.

I carabinieri sono intervenuti per effettuare l’alcoltest. Il guidatore ha detto di aver bevuto solo una birra e un amaro in un locale del paese, ma il risultato del test non ha lasciato dubbi sul suo stato di ubriachezza, perciò gli è stata ritirata la patente e scatteranno le sanzioni del caso.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single