E’ LA SOLITA SIGNORA

Juve, CR7 ciclone. E Dybala rivuole Pogba bianconero

L'esultanza di Ronaldo dopo il gol del 2-1 (foto Alessandro Di Marco).

Il ciclone Cristiano Ronaldo sta spazzando via le concorrenti alla vittoria dello scudetto. Se la Lazio tiene il passo (ha ancora una partita da recuperare il prossimo 5 febbraio), c’è l’Inter di Antonio Conte che sta perdendo terreno. Anche la Juve non è apparsa in splendida forma contro il Parma ma sono bastate un paio di accelerazioni del fenomeno portoghese per chiudere i conti con il Parma.

NUMERI DA PAURA
Da quando ha riassorbito l’ematoma sotto il ginocchio che ne aveva condizionato il rendimento nel mese di novembre, Cristiano Ronaldo non smette più di segnare. Con la doppietta rifilata al Parma, è già arrivato a quota 7 partite di fila con gol, e pensa di potere allungare soddisfacendo allo stesso tempo la sfrenata ambizione personale e gli interessi della squadra, magari sognando di eguagliare il suo record nella Liga, 10 partite consecutive sempre a segno. Come se non bastasse, CR7 è l’unico giocatore ad aver segnato sempre almeno 15 gol in un top-5 campionato europeo dal 2006/07 a oggi: 14 stagioni di fila (413 gol in totale in questo periodo). «Felice di aver segnato di nuovo – ha scritto il portoghese sui social network -. Tre punti importanti».

DYBALA CHIAMA POGBA
Prima Gonzalo Higuain, dopo la sfida di Coppa Italia vinta contro l’Udinese. Ora anche Paulo Dybala esce allo scoperto su un possibile ritorno in bianconero di Paul Pogba: «Abbiamo un grande rapporto – ha dichiarato l’argentino intervistato da Otro -. Quando lui giocava a Torino cercavamo continuamente un modo per festeggiare nuovi gol. Ne abbiamo fatti tanti quindi i festeggiamenti cambiavano spesso. Spero che un giorno potremo festeggiare di nuovo insieme». E a rafforzare le voci su un possibile ritorno del Polpo Pogba sotto la Mole ci ha pensato anche Patrick Evra: «Quando gioca – ha detto il doppio ex di Juve e United ai microfoni di Sky Sports Uk -, la gente lo attacca. Quando non gioca, la gente lo attacca. Quando sei un problema per il club… Ecco perché credo sia arrivato il momento per lui di lasciare Manchester».

DALLA CONTINASSA
Il contratto di Paul Pogba scadrà nel 2021: lo United non può permettersi di perderlo di nuovo a zero. Ma di questo se ne riparlerà in estate. Intanto i bianconeri, ieri mattina, sono tornati al lavoro in previsione della partita di Coppa Italia in programma domani sera all’Allianz Stadium contro la Roma (arbitra Rocchi). «Alex Sandro – si legge sul sito bianconero – è stato sottoposto presso il J Medical a un controllo radiologico all’emicostato destro che ha escluso la presenza di fratture costali. Le sue condizioni verranno monitorate di giorno in giorno. Cuadrado non ha partecipato alla seduta di allenamento odierna a causa di una leggera forma influenzale».

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single