"I nerazzurri, insieme al Napoli, sono i nostri antagonisti"

Juventus, Allegri: “Inter? Conta molto di più la gara con lo Young Boys”

Il tecnico toglie pressione ai bianconeri alla vigilia del derby d'Italia: "Ma non abbiamo ammazzato il campionato"

Massimiliano Allegri

Massimiliano Allegri presenta in conferenza stampa il derby d’Italia tra Juventus e Inter: “Domani sarà una partita bella, tra due squadre che, insieme al Milan, hanno scritto la storia del calcio. Una partita emotivamente importante per noi, contro una squadra cresciuta in autostima, in risultati e insieme al Napoli una delle due candidate per essere antagoniste della Juventus“.

Il tecnico bianconero sorprende tutti quando dice che “con l’Inter ci giochiamo solo una partita, sarà molto più determinante mercoledì contro lo Young Boys, in cui ci giochiamo il primo posto del girone di Champions. Per noi è molto importante, visto come si sono messe le cose negli altri gruppi. L’Inter? Il suo punto forte è che gioca e tende ad allungarti, in più ha Icardi che è un finalizzatore straordinario”.

Allegri, intanto, non vuol sentir parlare di campionato ammazzato: “Non è vero, il campionato si vince a maggio. Per lo scudetto ci vogliono tra gli 86 e i 90 punti, quindi prima di 30 partite non si può decidere niente e adesso ne abbiamo giocate solo 14. Restano da giocare due scontri diretti con l‘Inter, uno con il Napoli da loro, tanto per cominciare. Ci sarà battaglia”.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single