IL CASO. Le lacrime della donna che ora vuole la verità

La mamma di Blair. «Nessun incidente. Ce li hanno uccisi»

L’ultima telefonata con il figlio mercoledì. «Mi ha detto che andava a Torino in treno»

«La mia famiglia è molto triste. Non potete immaginare quanto. Ma se non altro io so, e ne sono convinta, che John sia tra le braccia del Signore». Blair è Blair John, il 28 enne delle Bahamas restituito dalle acque del Po mercoledì mattina. E a parlare è sua madre, Cathleen Rahming, decisa a seguire passo dopo passo le indagini affinché si arrivi alla verità. Lei, mentre gli inquirenti si mantengono cauti, in attesa dell’autopsia sul corpo di Blair e dell’amico Ramsey, un’idea se l’è già fatta. Perché all’ipotesi dell’incidente Cathleen non crede. Ed è convinta che i due ragazzi delle Bahamas siano stati uccisi. «Voglio sapere perché – implora -. Perché hanno scelto loro come bersaglio? Cosa può aver portato qualcuno a fare questo ai nostri figli?».

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single