La lite di vicinato finisce in tragedia. E' accaduto in via Lombardore

Leini, spara all’inquilino perché non gli paga l’affitto: giovane in fin di vita

L'aggressore, un idraulico, è stato fermato dai carabinieri. La vittima, un 26enne, è stata trasportata al Cto di Torino in elicottero: è in prognosi riservata

Un 56enne ha sparato al vicino di casa di 26 anni. E’ accaduto oggi a Leini, in via Lombardore. Almeno tre, a quanto pare, i colpi esplosi. La vittima, colpita alla testa con un proiettile calibro 22, è stata trasportata in elisoccorso all’ospedale Cto di Torino ed è in pericolo di vita.

NON AVEVA PAGATO L’AFFITTO
L’aggressore, Michele Prima, un idraulico, è stato fermato dai carabinieri. E’ ora in carcere ad Ivrea. Dalle prime informazioni pare che abbia impugnato la pistola al culmine di una lite per dissidi di vicinato: sembra infatti che il 26enne ferito, di origini moldave, non gli avesse pagato l’affitto di casa. Da qui la folle reazione del proprietario.

VERSA IN CONDIZIONI DISPERATE
Ora il giovane versa in condizioni disperate. A quanto pare la pallottola si è fermata nella zona parietale destra del cranio e i neurochirurghi dell’ospedale Cto di Torino, dove è stato trasportato, lo stanno sottoponendo a un delicato intervento chirurgico. La prognosi è riservata.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single