FARMACI FATALI

L’ex amante suicida. E l’attore Jim Carrey finirà sotto processo

Il giudice di Los Angeles ha accolto la richiesta. A denunciare l'attore erano stati i parenti della vittima

Jim Carrey e Cathriona White

Cathriona White aveva appena compiuto 28 anni quando si tolse la vita ingerendo un cocktail mortale di farmaci. Era il mese di settembre del 2015 e la sua storia d’amore con l’attore americano Jim Carrey era terminata solo cinque giorni prima. Adesso il giudice di Los Angeles Deirdre Hill ha accolto la richiesta avanzata dalla madre e dall’ex marito della giovane vittima e deciso che Carrey deve essere processato con l’accusa di aver messo a disposizione della ex fidanzata quei medicinali con cui lei si sarebbe poi tolta la vita. È stata quindi respinta la mozione presentata dal legale dell’attore, che aveva chiesto di archiviare il caso. Il processo avrà inizio il 26 aprile del prossimo anno e lo stesso giudice Hill ha già fatto sapere che il dibattimento durerà una ventina di giorni.

A sollevare il polverone su Carrey era stata, circa un anno dopo i fatti, la mamma di Cathriona White, Brigid Sweetman. Secondo la donna, infatti, non solo Jim Carrey avrebbe procurato a Cathriona quei farmaci risultati poi fatali, ma avrebbe anche trasmesso alla ragazza malattie sessuali insultandola al momento della rottura della loro storia d’amore. Spingendola così verso il suicidio. Questo è naturalmente il punto di vista dei familiari della 28enne, ma sarà poi lo svolgimento del processo a stabilire se l’attore statunitense abbia avuto oppure no qualche responsabilità nell’accaduto. «Jim amava molto Cathriona – è stata infatti la secca replica dell’avvocato difensore dell’attore -, sarà davvero doloroso per lui affrontare questo procedimento in aula, davanti a un giudice».

Cathriona White era morta a soli 28 anni il 28 settembre 2015. Di nazionalità irlandese, viveva da anni negli Stati Uniti e lavorava come truccatrice. Lei e Jim avevano avuto una relazione appassionata, ma altalenante, iniziata nel 2012 e poi conclusasi nel mese di settembre di tre anni dopo. Alla notizia della sua scomparsa, l’attore aveva salutato la ex compagna con un messaggio commovente: «Cathriona era un fiore irlandese, gentile e delicato, troppo sensibile per questa terra e per il quale amare ed essere amato era tutto ciò che splendeva». Poi però, nell’ottobre 2016, erano arrivate le accuse da parte delle madre e dei familiari della ragazza suicida. E ora il processo svelerà la verità.

Increduli gli amici della giovane, che hanno commentato la tragedia dalla cittadina in Irlanda da cui la 28enne proveniva. «Non riusciamo a crederci – hanno spiegato -. Non ce lo saremmo mai aspettato. Cathriona era una persona amabile, mai insistente. Era anche molto timida e silenziosa». La White aveva lasciato il proprio Paese alla volta di Los Angeles nel 2009 e non vi era più tornata, neanche quando nel 2012 aveva perso il padre appena 50enne per un tumore al cervello. Secondo alcuni amici, la giovane era particolarmente legata al padre. E quella sua assenza non era di certo passata inosservata. Prima di incontrare la White, Jim Carrey era stato sposato due volte: la prima nel 1987 con Melissa Womer (da cui ha avuto una figlia) e la seconda nel 1995 con Lauren Holly e solo per un anno.

OGNI MERCOLEDI’ SU CRONACAQUI IN EDICOLA LA RUBRICA “INNOCENTI&COLPEVOLI”: DUE PAGINE DEDICATE AI PIU’ GRANDI FATTI DI CRONACA NERA NAZIONALI

loop-single