Il caso

Manifesti “No Vax” a Torino, l’Ordine dei Medici presenta un esposto in Procura

La denuncia del presidente Giustetto: "Cartelli contro l'obbligo creano allarmismo e disinformazione"

Uno dei manifesti affissi a Torino

L’Ordine dei Medici della provincia di Torino ha presentato denuncia in Procura contro i manifesti, comparsi nei giorni scorsi vicino asili, scuole e ospedali, contro le vaccinazioni obbligatorie. “Le vaccinazioni sono misure di salute pubblica previste obbligatoriamente per legge – spiega il presidente dell’Ordine di Torino Guido Giustetto – I cartelloni apparsi in città propongono contenuti che generano allarmismo e incrementano la disinformazione a danno della sicurezza”. Da qui la decisione di denunciare l’iniziativa alla procura della Repubblica.

I CARTELLI COMPARSI A TORINO
“L’Ordine – prosegue Giustetto – ha infatti tra i suoi obiettivi proprio la tutela della salute pubblica e la promozione di una corretta informazione scientifica”. “Vaccinarsi è un’azione volontaria non esente da rischi”, “informati prima di vaccinare tuo figlio” sono alcuni dei cartelli comparsi a Torino, anche nei pressi dell’ospedale ostetrico ginecologico Sant’Anna.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single