Vigilia di campionato

Mazzarri suona la carica: “Contro il Brescia voglio spirito e qualità visti nel derby”

Domani l'anticipo in casa delle rondinelle, il tecnico granata prova a scuotere i suoi: "Se siamo quelli visti contro la Juve, compatti, uniti e vogliosi, sono fiducioso"

Walter Mazzarri

Oltre il derby. Guardando al Brescia, prossimo avversario in campionato del Toro. Suona la carica Walter Mazzarri. “Siamo tutti coscienti di quello che è stato nelle ultime settimane e del momento particolare che stiamo vivendo. Ora, però, dobbiamo solo guardare tutti a ciò che è stato, affinché non sia più” spiega l’allenatore del Torino, alla vigilia dell’anticipo di campionato, in casa delle “rondinelle“, dove i granata, reduci dalla sconfitta con la Juventus, proveranno a rilanciarsi per uscire dal momento difficile.

VOGLIO STESSO SPIRITO E STESSE QUALITA’
“I dati importanti sono stati nel derby, dove i ragazzi hanno ritrovato compattezza” spiega il mister del Toro. E’ importante, aggiunge “domani incarnare lo stesso spirito e le stesse qualità, che sono quelle che piacciono a me”. “In settimana – , ha spiegato il tecnico del Toro in conferenza stampa – abbiamo lavorato sulla falsariga di quanto ho detto, cercando di essere più corti e aggressivi”.

LA FIDUCIA DI MAZZARRI
“Il calcio – ha spiegato Mazzarri – non è mai una cosa sola, ma una somma di componenti. Nel derby ho rivisto la fiamma”. Ebbene: “Dobbiamo ripartire da quelle caratteristiche che piacciono a me e ai nostri tifosi”.  “C’è qualche incognita in più quando si affronta una squadra che ha appena cambiato allenatore (Grosso, appena subentrato al posto dell’esonerato Corini, ndr) ma in serie A tutte le partite sono pericolose. Dipende molto da come le affrontiamo. Se noi siamo quelli dell’ultimo derby, compatti, uniti e vogliosi, sono fiducioso” ha concluso.

ZAZA OUT CONTRO IL BRESCIA
Contro i lombardi, Mazzarri è comunque costretto a fare i conti con i guai dell’infermeria. Oltre, infatti, alle defezioni già annunciate degli infortunati Baselli, Bonifazi e Iago Falque, il tecnico granata sarà costretto a fare i conti anche con la defezione di Zaza, costretto ai box per una distorsione alla caviglia sinistra rimediata durante la seduta di rifinitura che la squadra granata ha sostenuto questa mattina

VERDI IN TANDEM CON BELOTTI
Zaza non partirà per la trasferta di Brescia, così come Parigini, alle prese con un problema muscolare alla coscia sinistra. Accanto a Belotti in attacco, dovrebbe dunque giocare Verdi. L’unica zona del campo in cui la scelta non manca sono le fasce, con Aina, Ansaldi, Laxalt e De Silvestri pronti a contendersi due posti.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single