Una medaglia al sorriso

Nel parlare di Alex Zanardi, nel raccontare le sue incredibili imprese, ci si dimentica sempre che c’era un Alex Zanardi anche prima dell’incidente che gli ha portato via le gambe. Era un Alex Zanardi che, seppur sfortunato con la Formula 1 tanto amata, aveva raccolto successi in altre categorie, aveva – e ha ancora – una bella moglie e un bambino piccolo, che oggi ha ventidue anni. C’era un giovane uomo che sarebbe potuto morire su una pista e dentro un’auto che rappresentavano la sua vita. Ma non tutta. Perché la vita è talmente grande che prende sempre una strada per imporsi, nella volontà di chi l’ama. Zanardi, ma credo tanti come lui, non ha ripreso conoscenza chiedendosi cosa mancava del suo corpo, ma cosa rimaneva. Il cuore, per esempio. Quel cuore di supereroe che solleva la carrozzina da hanbike come fosse la medaglia d’oro, quel cuore di ragazzo, di uomo che vive la sua straordinarietà come la normalità. Per questo, forse l’incidente che l’ha portato nuovamente a un passo da quella soglia nera, ha così ben poco di epico che taluni hanno voluto cercare una spiegazione assurda. Noi tutti vogliamo che Alex si risvegli e ci guardi sorridendo dicendo «Eravate preoccupati?». Lo vogliamo per lui e anche per noi, perché l’eccezionale normalità di alcuni fa sentire migliore anche tanti altri. E l’esempio suo, come quello di Bebe Vio, ma anche di atleti e uomini e donne e ragazzi e ragazze semplicissimi è ciò che un Paese senza eroi e senza santi avverte come necessario. Ha già collezionato molte onorificenze, Alex, ma noi crediamo che una in più, fosse che so una medaglia d’oro, un riconoscimento al valor civile – insomma qualcuno faccia uno sforzo di fantasia – sarebbe un messaggio che farebbe bene a una società che attraversa una fase ancora così drammatica. Una medaglia al sorriso, questo ci vorrebbe. Quando Alex si sveglierà, perché credere il contrario è veramente troppo difficile, quando i simboli tornano a essere prima di tutto uomini.

Twitter: @AMonticone

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single