E' successo in via Bologna a Torino

Minorenne acquista un account del car sharing, poi se ne va in giro per la città con gli amici. Beccato e multato

Il giovane è stato intercettato dalla polizia al volante di un'auto Enjoy "presa" a Porta Palazzo

Compra a Porta Palazzo un account del car sharing e va in giro con gli amici

Mercoledì pomeriggio, transitando in piazza Respighi, gli agenti del commissariato Barriera Milano hanno notato un’auto Enjoy con a bordo tre giovani. Alla vista degli agenti, la vettura ha cambiato improvvisamente direzione di marcia imboccando via Cimarosa (verso di via Bologna). I poliziotti, a quel punto, hanno raggiunto e fermato la vettura notando, subito dopo, che i giovani a bordo erano molto nervosi. Sottoposti a controllo, tutti e tre, compreso dunque il conducente, sono risultati minorenni. Entrambi i passeggeri poi avevano anche un po’ di sostanza stupefacente per uso personale e per questo sono stati sanzionati amministrativamente.

L’ESCAMOTAGE PER ACQUISTARE IL CAR SHARING
Agli agenti è parso strano che un minorenne fosse alla guida di un’auto del car sharing pur avendo sul suo cellulare l’applicazione per l’utilizzo delle vetture. Il giovane ha riferito di aver comprato l’account Enjoy a Porta Palazzo per 20 euro da un cittadino straniero. Dopo aver pagato la somma in denaro, il giovane ha detto agli agenti di aver consegnato lo smartphone a quello sconosciuto il quale aveva effettuato il “login” con un username e una password, consentendo così al ragazzo di mettersi al volante dell’auto.

ACCOUNT “CARPITO” AD UN IGNARO SIGNORE DI BRESCIA
Da successivi accertamenti è emerso che il titolare dell’account era un ignaro signore residente a Brescia al quale con ogni probabilità erano stati illegittimamente carpiti i dati inerenti alla sua identità dopo aver inviato i documenti per un’offerta di lavoro. L’auto è stata riconsegnata al car sharing e il giovane conducente è stato sanzionato ai sensi del Codice della Strada per essersi posto alla guida senza patente e senza i requisiti previsti dalla legge e per non essersi fermato all’invito degli agenti.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single