Migliorate le performance e l’affidabilità, con costi di utilizzo inferiori

La X-Bow GT4 è stata aggiornata dagli austriaci della KTM per il 2018. La nuova versione racing della loro sportivissima barchetta, ha subito varie modifiche tecniche che ne garantiscono performance e affidabilità superiori, con costi di utilizzo inferiori rispetto al passato.

Si tratta del primo importante aggiornamento della GT4, vettura racing prodotta dal 2015 in 60 unità. La GT4 è stata vincitrice di numerose prove della GT4 European Series, del Pirelli World Challenge, del Thailand Superseries e dell’Australian GT.

Il modello viene proposto dalla tedesca Reiter Engineering che lo ha sviluppato e lo assembla in collaborazione proprio con la KTM. Lo sviluppo è stato incentrato sul taglio dei costi di gestione, grazie all’incremento della durata delle componenti.

Viene confermato il motore di origine Volkswagen, con potenza massima di 360 Cv, gestito ora dalla centralina M142 della Motec, in sostituzione della precedente ECU. Tra le novità da segnalare la nuova trasmissione Holinger, capace di sopportare coppie di 700 Nm per percorrenze raddoppiate sino a 10.000 km. Parte della componentistica dello chassis viene ora garantita per 20.000 km.

Il lavoro effettuato, chiarisce il Costruttore bavarese, ha permesso di abbassare i costi di gestione sino a 3,90 euro al chilometro. In effetti la GT4 si conferma una vettura dall’elevato rapporto contenuti-prezzo. A dimostrazione di ciò, considerando il campionato di endurance VLN, nessun altra macchina è capace di segnare giri così veloci a un prezzo inferiore della GT4.

La X-Bow GT4 model year 2018 è già ordinabile: in Germania viene proposta al prezzo di 152.360 euro più Iva. Dalla Reiter Engineering comunicano che la produzione di febbraio è già stata prenotata e che il piano industriale prevede la realizzazione di 15 esemplari entro la primavera 2018.