Alliance Ventures entro 2022 sarà il principale fondo di venture capital del settore automobilistico

In occasione del CES l’Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi ha annunciato il lancio di Alliance Ventures. Un fondo di venture capital che investirà un miliardo di dollari nei prossimi 5 anni per sviluppare l’open innovation. Il fondo prevede di investire il primo anno 200 milioni di dollari in startup che operano nel campo dell’open innovation e delle nuove mobilità come veicoli elettrici, sistemi di guida autonoma, servizi connessi e intelligenza artificiale.

Carlos Ghosn, presidente e direttore generale di Renault-Nissan-Mitsubishi si è così espresso:. ”Il nostro approccio innovativo creerà un ambiente di lavoro ideale per imprenditori e startup. Questi ultimi potranno beneficiare, di conseguenza, degli effetti di scala e della potenza globale dell’Alleanza. Questo fondo rispecchia lo spirito collaborativo ed imprenditoriale che rappresenta il fulcro dell’Alleanza”.

La prima operazione realizzata da Alliance Ventures è un investimento in Ionic Materials, una promettente azienda americana che sviluppa materiali per batterie senza cobalto.
L’acquisizione coincide con l’inizio dell’applicazione di un accordo di cooperazione nel settore della ricerca e dello sviluppo, siglato tra Ionic Materials e l’Alleanza. Ionic, con sede in Massachusetts, sviluppa un innovativo elettrolita polimerico solido, per migliorare le performance e il rendimento economico delle batterie ad alta densità energetica. Destinato a molteplici applicazioni, tra cui quelle automobilistiche.

Attraverso questi investimenti, Alliance Ventures permetterà di identificare nuove tecnologie e favorirne lo sviluppo. Il piano strategico dell’Alleanza rafforza la cooperazione tra i suoi membri e punta a raddoppiare l’ammontare delle sinergie annuali tra Renault, Nissan e Mitsubishi Motors, con l’obiettivo di raggiungere 10 miliardi di euro alla fine del 2022.