Triumph Street Triple 800 2017, tre versioni, motore 800 e tanta elettronica

Tre versioni, tante novità
La nuova Street era annunciata da tempo, sul web in questi mesi sono apparse numerose foto della moto “pizzicata” durante i collaudi. Ovviamente però, si era ben lontani dal sapere con certezza quali sarebbero state le novità della naked inglese, soprattutto per quanto riguarda il motore. Il tre cilindri 675, infatti, ormai ha fatto il suo tempo e il mercato richiede a gran voce più cilindrata e potenza. Questa sera a Londra ogni dubbio è stato fugato, Triumph infatti ha organizzato una presentazione ufficiale del modello e le novità che ci hanno illustrato sono davvero parecchie.
Oltre ad alcuni ritocchi di linea (nuovi copri radiatore e mini parabrezza in stile Speed Triple), ci sono tre nuove versioni: S, R e RS, tutte con propulsore tre cilidnri “maggiorato” a 765 cm3 e cavallerie specifiche: la S ha un picco di 113 CV (6% in più rispetto al vecchio modello), la R di 118 CV (+11,3%) e la raffinata RS di 123 CV (+16%). Il propulsore presenta  oltre a 80 nuove componenti, tra cui pistoni e cilindri rivestiti di nikasil, per diminuire gli attriti. Rivisti anche lo scarico, più leggero, e l’airbox. Rispetto alla vecchia  versione cambia anche la rapportatura di prima e seconda marcia, ora più corte, mentre sui modelli R e RS trova posto anche una nuova frizione assistita antisaltellamento che promette un confort migliore in fase di cambiata.
Arriva poi tanta elettornica, oltre all’ABS obbligatorio, debuttano il controllo di trazione controllo di trazione (2 livelli per la S e 3 per R e RS), l’acceleratore elettronico e i riding mode: due per la S (Rain e Road), quattro per la R (Rain, Road, Sport e Rider) e cinque per la RS (le quattro precedenti più la Track),
Dal punto di vista della ciclistica il telaio è lo stesso del modello precedente, cambia invece il forcellone “a banana” che ora è più rigido per offirire una maggiore stabilità alle alte velocità, in più, la nuova posizione del perno forcellone va a migliorare la reattività in uscita di curva. Per le sospensioni le tre versioni presentano soluzioni distinte: la Street Triple S monta una forcella Showa da 41 mm con corsa di 110 mm, e un monoammortizzatore regolabile nel precarico molla. La R monta una Showa “big piston” da 41 mm totalmente regolabile (corsa 115 mm), e un monoammortizzatore posteriore Showa totalmente regolabile. La RS, infine, monta una Showa Big Piston e un raffinato mono Öhlins STX40. A “crescere” anche il livello qualitativo dei freni che sulla S prevedono una coppia di pinze Nissin ad attacco assiale, sulla R ci sono due pinze monoblocco radiali Brembo M4.32 e, infine, sulla RS due monoblocco Brembo M50. Dietro per tutte troviamo una pinza Brembo a singolo pistoncino. Differenze anche dal punto di vista delle gomme: sulla S e la R troviamo delle Pirelli diablo Rosso Corsa, mentre sulla RS delle Diablo Supercorsa SP.
Dal punto di vista estetico invece, le tre varianti sono sostanzialmente identiche, l’unica differenza riguarda l’RS che presenta il puntale sottocarena in tinta con la carrozzeria, il coprisella in tinta con la sella del passeggero e il paracatena. Le colorazioni disponibili sono rosso o nero per la S, nero, alluminio o bianco per la R e argento o nero metallizzato per la RS. La versione R, infine, è prevista anche con una sella ribassata mentre la S, solo per l’Europa, è disponibile in versione per patente A2 con motore da 660 cm3. Prezzi a partire da 8.900 euro per la versione S. Quanto alla disponibilità la RS sarà dai concessionari ia marzo, la R ad aprile, la S a maggio. Qui sotto una tabella riassuntiva delle principali differenze tra le due versioni.

Street Triple S
Acceleratore ride-by-wire, ABS, Traction control disinseribile, Nuovo forcellone, Modalità di guida Rain e Road, Fari anteriori con luci di posizione a LED, Strumentazione LCD aggiornata, Nuovo design dell’anteriore e nuovi copriradiatore interni ed esterni, Codino posteriore verniciato, Telaio principale, telaietto e forcellone con finitura nera verniciata polvere.

Street Triple R
Dotazione in più rispetto alla S
ABS disinseribile, Frizione assistita antisaltellamento, Strumentazione TFT full-color con display da 5″, Modalità di guida Sport e Rider in aggiunta a Rain e Road, Computer di bordo con specifica superiore, Fari anteriori DRL, Indicatori di direzione con disattivazione automatica, Materiali e cuciture di alta qualità per la sella, Telaietto posteriore, pin-stripe sui cerchi e dettagli in rosso.

Street Triple RS
dotazione in più rispetto alla R
Cambio elettronico, Modalità di guida Track in aggiunta a Rain, Road, Sport e Rider, Cronometro tempi parziali, Telaietto posteriore e particolari con finitura verniciata in tonalità Matt Aluminium Silver, Cuciture sella bicolore argento/grigio, Coprisella in tinta con le carene (sella passeggero in dotazione), Puntale sottocarena in tinta, Paracatena.