Non è veramente un veicolo anfibio, ma è sicuramente una creazione innovativa

Dopo aver presentato un prototipo non completamente funzionante nel 2014, Hideo Tsurumaki ha ora messo su strada, o meglio fatto scendere in acqua, la sua auto elettrica Fomm.

La brillante idea di Tsurumaki è infatti quella di realizzare e mettere in vendita una piccola quattro posti a propulsione interamente elettrica e in grado di muoversi agevolmente anche in caso di allagamento delle strade, un fenomeno che è frequente nel comparto asiatico.

Costruita in Thailandia nell’ambito di un programma che prevede l’obiettivo di raggiungere le 10mila unità nel primo anno a pieno regime. La Fomm ha 3 porte ma spazio interno sufficiente per quattro persone. Il sistema di propulsione elettrica le permette di raggiungere gli 80 km/h di velocità massima. L’autonomia risulta essere di circa 160 km tra una ricarica e l’altra.

Tsurumaki, è un ex progettista Toyota che aveva diretto il progetto di una piccola monoposto elettrica. Purtroppo anche lui, come tanti altri, era stato colpito dai danni e dai problemi creati dallo tsunami del 2011. Ora è ritornato con il suo innovativo progetto la Fomm.

In una recente intervista, il progettista ha precisato che la Fomm non è un vero e proprio veicolo anfibio poiché non dispone di un sistema di propulsione in navigazione. La progettazione di questa compatta city car elettrica ha invece puntato a permettere il movimento anche in acque alte.

Inoltre possiede una discreta capacità di galleggiamento proprio per affrontare in emergenza come un tipico allagamento da pioggia monsonica. Non solo in questi casi eccezionali ma anche su strade impraticabili per altri mezzi a benzina, gasolio e a batteria.