Kia Stonic: il Suv “allegro” della casa coreana al debutto sul mercato italiano

Segnali positivi dalla prime prove della nuova Kia Stonic. Per le prestazioni? Anche, ma la prima cosa che risalta è l’allegria del Baby-Suv coreano. Interni accoglienti, spaziosi e personalizzabili, colori vivaci. Connettività garantita per Android e Apple e versione disponibile anche per i neopatentati. Quello del B-Suv è un segmento sempre più in rapida espansione.

L’occhio vuole la sua parte. Il detto sembra essere rispettato a pieno dalla nuova Kia Stonic, con dimensioni ideali per la città, un’altezza da terra che si avvicina agli standard dei Suv e una carrozzeria dalle linee non troppo esagerate. Le dimensioni ricalcano un giusto mix tra Suv e Coupé, in grado di dare una certa personalità alla vettura. Infine una vasta gamma di colori disponibile con tetto in contrasto, per dare alla Stonic l’acconciatura ideale.

Anche gli interni lasciano soddisfatti. Il pannello dei comandi e il cruscotto in generale, i rivestimenti dei sedili, il volante e la leva del cambio infondono una sensazione di ambiente sportivo ma allo stesso tempo accogliente. La seduta anteriore è alta e comoda come prassi per i nuovi B-Suv. Anche nei sedili posteriori lo spazio è sufficiente e il bagagliaio è spazioso e funzionale grazie alle diverse soluzioni adottabili regolando il pianale.

Il sistema multimediale con schermo touch screen da 7″ rende la guida interattiva, divertente e allo stesso tempo sicura. L’impianto multimediale è molto intuitivo e compatibile con i sistemi Apple e Android tramite Apple CarPlay e Android Auto, potendo così usufruire dei comandi vocali con Siri e Google Now. Tra gli optional è disponibile anche un pacchetto (ADAS) per la sicurezza stradale che comprende guida assistita, frenata automatica d’emergenza, monitoraggio dell’attenzione del guidatore e degli angoli ciechi.

Alla Stonic, al momento disponibile solo a trazione anteriore, il carattere non le manca. La versione a gasolio monta un Turbodiesel 1.6 da 110 cv. Tre invece le versioni benzina disponibili: 1.4 da 100 cv, 1.0 turbo a iniezione diretta da 120 cv e, per i neopatentati, 1.2 da 84 cv. Disponibile solo manuale, il cambio è a cinque o sei marce.

Infine il prezzo. La famiglia Stonic parte da una base di 16.250 euro per l’1.4 Urban da 100 CV. La 1.6 Energy invece costa 21.750 euro. Kia però fino al 31 dicembre applica uno sconto sull’intera gamma di 2.300 euro, una mossa che potrebbe rivelarsi importante per il lancio della nuova Stonic.