Il numero uno di Audi dopo la conferma dello stop alla cessione di Ducati, fissa i nuovi obiettivi per il marchio bavarese e la casa di Borgo Panigale

Dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi, arriva la conferma ufficiale da parte del numero uno di Audi, l’amministratore delegato Rupert Stadler. Ducati resta in Audi. La conferma arriva in occasione della presentazione della nuova Audi A8 a Valencia. L’AD di Audi non si è limitato a questo: ha parlato del futuro di Audi e di Ducati, pronti a rispondere al cambiamento del settore automotive.

Con la A8, Audi entra in una nuova era. Il nuovo modello è la prima auto dotata di tecnologia per la guida autonoma di classe 3 (anche se in Italia la legge non consente ancora di utilizzarla) e può contare su 40 sistemi di assistenza per il conducente. Un capolavoro di tecnologia a servizio del guidatore, eccellenza nella sicurezza e motorizzazione ibrida. Tutto in coerenza con l’essenza di Audi: innovazione, design e tecnica.

I temi principali dei giorni nostri sono ormai motorizzazione elettrica e guida autonoma. E per stare al passo coi tempi tutte le case automobilistiche sanno che bisogna investire tanto. Anche per questa ragione Volkswagen Group pensava ad una vendita del marchio Ducati, oltre a dover affrontare le ingenti conseguenze del Dieselgate.

Invece da Valencia arrivano segnali positivi. Viene addirittura dichiarata un’inversione di marcia. Dalla cessione agli investimenti in innovazione di Ducati. Si perché da VW verranno stanziati circa 10 miliardi di euro per finanziare la ricerca e lo sviluppo per nuovi progetti. Per Borgo Panigale si parla di progetti che rivoluzionerebbero la religione ducatista. In particolare si parla di un possibile concept elettrico e un maxi scooter. Il primo per trovarsi pronti a un futuro non troppo lontano. Il secondo per allargare la gamma di prodotti.

Ricordiamo che Ducati è in VW Group, sotto il marchio Audi, dal 2012 ed ha quasi raddoppiato il suo valore: acquistata a 860 milioni di euro, oggi è valutata circa 1,5 miliardi di euro. Ducati è in costante crescita, è in corsa per la vittoria del Mondiale MotoGP ed è un’eccellenza che anche sotto la proprietà tedesca, riesce a trasmettere un’aura Made In Italy ancora oggi molto forte. Per tutti questi motivi si può prevedere che Audi destinerà molte risorse per il marchio Ducati.