Un salto nel futuro per la casa di Sant’Agata Bolognese con un concept sviluppato in collaborazione con il MIT, la Terzo Millennio

Lamborghini prova ad anticipare lo standard su cui si baseranno le prossime generazioni di sportive. La Terzo Millennio, sviluppata in collaborazione con il MIT (Massachussetts Institute of Technology), rappresenta un innovativo concept, che farebbe di lei un’auto fuori dagli schemi con tecnologie inedite e caratteristiche visionarie. L’obiettivo principale però è stato lo sviluppo di nuove tecnologie che nei prossimi anni potrebbero essere impiegate sulle vetture da realizzare.

Con questo nuovo modello Lamborghini direbbe addio alle batterie, facendo spazio ai supercondensatori. Non sarebbe una novità assoluta dato che già la Aventador utilizza dei supercondensatori a bassa tensione. Tuttavia va sviluppata ancora di più questa tecnologia per permettere un uso efficiente in campo automobilistico. La carrozzeria, inoltre, poterebbe immagazzinare energia con superfici a nanocariche all’interno della scocca.

La Lamborghini Terzo Millennio sarebbe capace di ripararsi da sola la scocca. Tramite un’autodiagnosi il sistema avanzato della vettura potrebbe analizzare le condizioni del telaio e della carrozzeria rilevando eventuali danni o crepe nella struttura. Una volta individuato un danno il sistema può avviare l’autoriparazione, tramite l’iniezione di composti chimici all’interno di microcondotti (come delle vene) per riparare le crepe.

Elettrico non vuol dire prestazioni ridotte. Anzi sarebbero quelle da puro Toro Lamborghini. Nelle sue ruote sono integrati quattro motori elettrici che compongono un sistema di trazione integrale evoluto con coppia estremamente elevata, assicurando delle prestazioni da hypercar. Ecco il video di presentazione ufficiale Lamborghini Terzo Millennio.