La nuova V60 sarà disponibile anche in versione ibrida plug-in

Volvo ha svelato in anteprima mondiale la nuova V60, erede della tradizione familiare della casa di Göteborg. La location scelta per il reveal è stata proprio la Svezia, patria del marchio premium, ma anche uno dei mercati di riferimento per Volvo. La nuova generazione risulta essere più versatile e ancora più spaziosa.

Questa nuova station arriverà sul mercato italiano a settembre. Sarà possibile ottenerla con la formula Care by Volvo, che consente di pagare un canone mensile invece che acquistarla. La V60 condivide la piattaforma SPA (di Volvo Cars con la nuova XC60 e con quattro modelli top di gamma della Serie 90, che insieme hanno contribuito ai risultati di vendita della casa). L’obiettivo è di rendere estremamente vendibile sul mercato anche la nuova V60. Volvo stima di vendere in Italia in un anno circa 3mila unità.

Robin Page, senior vice president Design di Volvo Cars l’ha così descritta: ”La V60 è davvero il punto centrale del marchio Volvo. È una vettura raffinata, ben proporzionata e dalla linea gradevole, e tuttavia estremamente funzionale e versatile”.

In linea con l’annuncio di Volvo Cars di voler elettrificare tutte le nuove vetture prodotte a partire dal 2019, la V60 viene proposta con due varianti di propulsore ibrido plug-in: la nuova unità ibrida plug-in benzina T6 Twin Engine con trazione integrale con una potenza complessiva di 340 CV o il sistema ibrido plug-in benzina con trazione integrale T8 Twin Engine da 390 CV.

Nella gamma di motori benzina tradizionali sono disponibili il T5 o il T6, mentre chi preferisce il diesel può scegliere fra l’unità D3 o D4. Ampia l’offerta dei dispositivi di sicurezza, tra cui il sistema City Safety con tecnologia Autobrake, il Pilot Assist e il Cross Traffic Alert e anche l’impianto di infotainment Sensus di Volvo Cars.