Un’app per smartphone che calcola il percorso più veloce e conveniente in bicicletta. È questo il nuovo progetto lanciato dall’assessore all’Ambiente di Torino Enzo Lavolta, che verrà presentato in conferenza stampa a Palazzo di Città mercoledì 4 giugno.
L’iniziativa va incontro a cittadini sempre più propensi a spostarsi sulle due ruote, soprattutto dopo l’introduzione del ToBike, il servizio di bike sharing del capoluogo piemontese, con numerosi depositi delle biciclette sparsi in città (al momento sono un centinaio) e anche nei principali comuni della cintura, ovvero Collegno, Grugliasco, Venaria Reale, Alpignano e Druento.
«L’applicazione, che fa parte del progetto di Torino Smart City, è stata finanziata dalla divisione Ambiente del Comune di Torino ed è attiva in tutta l’area metropolitana – dice Lavolta – e potrà essere utilizzata sia da chi si serve del bike sharing, sia da chi utilizza la propria bicicletta».
Chi si muove grazie a ToBike potrà sapere in ogni momento «dove sono le varie stazioni e quante biciclette sono disponibili». Un aiuto, insomma, a tutte quelle persone intenzionata a sfruttare il servizio, ma che hanno dovuto desistere perché non offre la garanzia totale di trovare il mezzo sempre disponibile. «L’app poi naturalmente calcolerà per tutti il percorso più veloce da fare su due ruote, dando anche la possibilità di varie alternative».