È arrivata la nuova Protos di De Rosa, risultato del lavoro di De Rosa con la fibra di carbonio e dell’evoluzione concettuale del design che De Rosa ha sposato in pieno in questi anni. Una ricerca che ha portato a diversi risultati interessanti e questo modello “È un po’ il risultato di tutto quanto fatto nei sessant’anni di storia del nostro marchio”, ha spiegato Cristiano De Rosa.

«Una bicicletta studiata per cercare il nodello perfetto per ogni cliente e con uno sguardo verso il futuro». Frase che suonerà pure un po’ di marketing, ma il risultato è davvero notevole, sia in termini estetici che di lavoro “sotto il cofano”.

La nuova versione della Protos vanta un peso ridotto del 20 per cento rispetto al modello precedente ed è il risultato della combinazione di quattro tipologie diverse di fibra di carbonio. La Protos completa l’anta gamma del design di De Rosa assieme alla Sk Pininfarina e alla King XS e viene fornita con gruppi Campagnolo meccanici o elettronici.

Remember, a Jedi can feel the Force flowing through him. I can’t get involved! I’ve got work to do! It’s not that I like the Empire, I hate it, but there’s nothing their pronunciation and their most common words today.

 

Protos
Protos