Wolkswagen inaugura strategia da 1,2 mld di dollari per il mercato Usa

Volkswagen sta avviando una importante fase di rilancio nel mercato degli Stati Uniti. Questa iniziativa non mira solamente a recuperare terreno dopo il dieselgate, ma anche a non perdere ulteriore terreno nei confronti di altre Case europee ed asiatiche. Soprattutto in quei segmenti come le berline medie, i crossover e i suv che hanno visto primeggiare altri brand.

Al Salone di Detroit Herbert Diess, Ceo di Volkswagen, ha ribadito che è iniziata una strategia che prevede il lancio di almeno due nuovi modelli all’anno entro il 2025. Questo programma comporterà investimenti complessivi per 1,2 miliardi di dollari. Investimenti, questi, destinati nello specifico a vetture pensate e concepite per il mercato Usa.

Un esempio di sforzo per ritrovare il feeling con il mercato degli USA è la Jetta che è stata svelata al NAIAS. Infatti rispetto al vecchio modello, strettamente legato all’Europa che non ha avuto eccezionali risultati negli Usa, conserva solo la denominazione. La Jetta basata sulla piattaforma dell’ultima Golf, si sposta verso l’alto a competere con le berline europee e asiatiche di maggiore successo in questo segmento.

Oltre alla Jetta, sarà il nuovo suv a 7 posti, a costituire il punto centrale della strategia di riconquista dei clienti nordamericani. Seguiranno la imminente Arteon, e naturalmente la Golf, la Passat e l’iconico Maggiolino.