IL FATTO

«Nessuno stabilimento sarà chiuso e rilanceremo Fiat, Alfa e Maserati»

La prima conferenza stampa di Carlos Tavares, amministratore delegato del gruppo Stellantis

Modello “tedesco” per Fiat, rilancio per Alfa Romeo e Maserati, nessuna chiusura di stabilimenti, né in Italia né in Francia. Nel giorno «in cui compiamo il primo passo nel futuro», come ha scritto nel messaggio dipendenti, Carlos Tavares, ad di Stellantis, ha dato queste risposte a chi gli chiedeva del futuro della parte italiana del nuovo maxigruppo. Avvertendo, però, che per il momento ogni ragionamento «è prematuro», in quanto prima di tutto occorre aspettare il piano industriale che lui stesso sta preparando. Un piano industriale che consentirà al gruppo di differenziare l’offerta e di potenziare la penetrazione in alcuni mercati, come quello cinese, rafforzando la presenza in America.

Nel suo primo giorno a Mirafiori, nella palazzina degli enti centrali e a quel secondo piano che ha ospitato gli uffici dei vari amministratori delegati del passato, Tavares ha tenuto una conferenza stampa on line su cosa accadrà adesso, a fusione avvenuta e con il titolo Stellantis che vola anche al debutto alla Borsa di New York.

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single