L'assalitore è in carcere a Ivrea

Operato alla testa il 26enne ferito dal vicino: condizioni restano gravi

Il delicato intervento chirurgico eseguito nella notte al Cto di Torino: prognosi ancora riservata

È stato operato nella notte il 26enne di origine moldave ferito ieri sera da un colpo di pistola alla testa sparato da un vicino di casa a Leinì. L’intervento, tecnicamente riuscito, è stato effettuato al Cto di Torino.

Le condizioni del ferito, però, restano gravi e la prognosi riservata. Il giovane è stato raggiunto alla testa da un proiettile calibro 22 scagliato da Michele Prima, accusato di tentato omicidio.

L’uomo è stato preso in consegna dai carabinieri e ora recluso nel carcere di Ivrea. Secondo le ricostruzioni dei militari, sembra che il 26enne ferito non pagasse l’affitto e che sia stato questo il movente dell’aggressione.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single