LA NOTTE DI SAN SIRO

Orgoglio Toro in coppa. Granata fuori ai rigori. E il Milan vola ai quarti

I granata eliminati dalla competizione: decisivo l'errore dal dischetto di Rincon dopo lo 0-0 dei 120' di gioco

Resiste sullo 0-0 fino ai calci di rigore, poi il Toro saluta la Coppa Italia ancora agli ottavi: decisivo l’errore di Rincon, impeccabili i cinque tiratori rossoneri. Ma la risposta arrivata in vista dello Spezia è confortante, l’unico obiettivo deve essere quello della salvezza e, in particolar modo, il prossimo scontro diretto in campionato. Giampaolo chiedeva un Toro competitivo, ne trova uno che fa meglio rispetto a sabato: alla crescita dei granata corrisponde un calo dei rossoneri, ma il tecnico ha ritrovato lo spirito dai suoi. Ci si aspettava un Toro inedito, così è: in porta c’è Milinkovic-Savic, si rivede Nkoulou dopo un mese e a supporto di Zaza c’è Gojak. E, esattamente come sabato, Meite finisce in tribuna, ormai a un passo dall’addio: «Ne stiamo parlando con i rossoneri, ma non solo» ha svelato il ds Vagnati nel pre-partita. Nel Milan, la novità più importante è il ritorno di Ibrahimovic dal primo minuto, con Pioli che rispetto alla sfida di campionato ne cambia sei. I passi avanti dei granata rispetto alla gara di campionato si vedono fin dall’inizio: la squadra è più compatta e più convinta, tanto che l’unica conclusione nello specchio pericolosa del primo tempo è di Gojak, che impegna Tatarusanu con un sinistro a giro.

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single