La domanda scade lunedì

Tensioni e tafferugli davanti alla Regione per la distribuzione dei voucher scuola

Gli uffici distribuiscono 60 numeri per il disbrigo delle pratiche, ma le persone in fila sono molte di più e la situazione degenera. In piazza Castello arriva la polizia

Tafferugli in piazza Castello per la distribuzione dei voucher scuola

Momenti di tensione, questa mattina, davanti agli uffici della Regione Piemonte, in piazza Castello a Torino dove in tanti si sono messi in coda, per richiedere le credenziali (username e password) necessarie per la domanda on-line sulla piattaforma “Sistema Piemonte” per ottenere il buono scuola. Si tratta del voucher digitale che rimborsa le famiglie (con un reddito fino a 26mila euro di Isee) delle spese sostenute per la scuola dei figli (pubblica e privata).

ARRIVA LA POLIZIA
La situazione è degenerata nel momento in cui gli uffici hanno consegnato i 60 numeri corrispondenti alle pratiche da gestire in una giornata. Le persone presenti in fila, infatti, erano molte più di 60 e dal momento che il bando scade lunedì prossimo, in tanti hanno temuto di non riuscire a farcela in tempo. Da qui la tensione che è poi sfociata in tafferugli. Sul posto, per riportare la calma, è intervenuta anche la polizia. La situazione è tornata rapidamente alla normalità.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single