CESARE BOCCI

«Porterò Torino su Canale 5 con la sua grande bellezza»

Se qualcuno prova a paragonarlo ad Alberto Angela, dall’alto della leggerezza con la quale il pubblico italiano ha imparato da amarlo in tv, lui risponde con un secco «Magari». E’ lo stile Cesare Bocci. Il Mimì del “Commissario Montalbano”, impegnato attore di teatro e, dopo il successo dei “Fratelli Caputo” su Canale 5, conduttore di “Viaggio nella Grande Bellezza” in onda ogni martedì sulle stessa rete. Un’esperienza da “guida turistica” fra le meraviglie d’Italia che, dopo la puntata del 19 dedicata a Milano, lo vedrà proprio a Torino (la data deve essere ancora fissata). Una città importante per l’attore marchigiano, classe 1957, non solo per i tanti spettacoli a teatro e per la sua esperienza in “Elisa di Rivombrosa”…

«E’ proprio così. Torino fu la prima città che visitai a 17 anni mentre mi recavo in Piemonte, a Cavour, per andare a raccogliere le mele. E poi, pochi anni dopo ci ritornai durante il militare, ma fu un’esperienza terribile…».

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single