LA STORIA La donna condannata a 7 mesi per stalking

«E’ malato di Aids». Ma era una vendetta

Non si è rassegnata alla fine della relazione e ha cercato di rovinare la vita all'ex compagno

Lui si rifiuta di tornare con lei e per vendetta si trova scritto su Facebook che ha l’Aids e che è un uomo da evitare. Una vendetta in chiave social che è costata una condanna a sette mesi di reclusione a Pamela Colantoni, finita a processo per i reati di stalking e sostituzione di persona. La donna, assistita dall’avvocato Alessandro Nicola del foro di Ivrea, è ricorsa al patteggiamento davanti al gup Stefania Cugge.

Tutto inizia nel 2014 quando la Colantoni, 34 anni, residente a Roma, conosce un uomo di Chivasso di 44 anni, attraverso i social network. Tra i due c’è una breve relazione. Quando il chivassese decide però di troncare il rapporto, la donna inizia a tempestarlo di telefonate, messaggi sul telefono cellulare e su Facebook, utilizzando numeri di telefono e account non riconducibili a lei.

Secondo l’accusa, l’imputata non si sarebbe accontentata di molestare l’ex, ma se la sarebbe presa anche con persone a lui vicine. Una situazione che aveva fatto vivere la famiglia del chivassese in uno stato di ansia per un lungo periodo. La donna aveva finto di essere affetta da un linfoma, probabilmente per impietosire l’uomo e convincerlo così a tornare con lei. Non essendoci riuscita, si era poi finta un medico dichiarando di essere il dottore che aveva in cura la Colantoni.

Da finto dottore chiedeva al 44enne di riallacciare i rapporti con la donna. Ovviamente l’uomo non acconsentì alla richiesta. Con un altro profilo social, invece, mandò un messaggio alla vittima, presentandosi come un amico della Colantoni e che gli stava scrivendo per informarlo della sua morte.

Ovviamente anche questa informazione era falsa. Infine, l’imputata aveva poi creato altri profili Facebook, in cui sosteneva che l’ex fidanzato, fosse affetto da Hiv (cosa non vera). In alcune di queste pagine si fingeva un medico dell’Amedeo di Savoia.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single