La presentazione del progetto si terrà il prossimo 13 dicembre

Piste ciclabili e strade sicure: «Così rinasce corso Vercelli»

Varate le misure per prevenire gli incidenti: carreggiate ristrette senza diminuire i posti auto

Un corso più sicuro, a portata di pedone. Corso Vercelli si prepara a cambiare il proprio look. Il tratto di Aurora tra corso Novara e corso Emilia verrà presto interessato da un intervento di riqualificazione, firmato dall’associazione sportiva Greentoso con il sostegno della circoscrizione Sette e della Città di Torino.

Le due carreggiate, estremamente larghe, verranno ristrette per lasciare il posto a due piste ciclabili che andranno ad unirsi a quelle di corso Vigevano. Una per lato. «Oggi – spiegano gli organizzatori – corso Vercelli si presenta pericoloso e a rischio incidenti».

I rischi sono quelli dovuti alla velocità dei veicoli in transito: con manovre azzardate, incidenti e pessima visibilità per chi si immette dalle vie laterali. Per questo motivo lo spazio sarà ridistribuito per ospitare una pista ciclabile, che nascerà tra i marciapiedi e il parcheggio. Il tutto senza togliere posti auto.

Infine si restringerà la carreggiata centrale riducendo lo spazio per manovre azzardate. Come risultato avremo una maggiore sicurezza per pedoni e ciclisti, una viabilità più ordinata, moderata e fluida. Il passaggio antistante le attività sarà più lento facilitando il commercio di prossimità. Migliorerà anche la qualità dell’aria perché sarà incentivata la “mobilità dolce” a emissioni zero.

L’appuntamento per scoprire le novità del corso è già stato fissato. Si terrà mercoledì 13 dicembre alle ore 19, con ritrovo davanti all’ingresso della circoscrizione Sette in corso Vercelli 15. Il progetto è stato preso in esame anche dalla coordinatrice alla Viabilità, Valentina Cremonini.

«Negli anni – racconta Cremonini – si sono verificati troppi incidenti. Ecco il perchè di questo progetto che mitigherà la velocità e garantirà una frequentazione del territorio, più sicura». La Città, ora, dovra “solo” trovare i soldi per finanziare la ciclabile.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single