Molti i clienti con precedenti a carico

Controlli a Barriera Milano, chiuso il bar frequentato da pregiudicati [LE FOTO]

Il questore di Torino ha disposto la sospensione per 15 giorni della licenza del locale di via Lauro Rossi gestito da un albanese

Il bar era diventato un punto di ritrovo di pregiudicati e persone ritenute pericolose. Per questo motivo il questore di Torino, su segnalazione del commissariato Barriera Milano, ha disposto la sospensione per 15 giorni della licenza del bar Alea di via Lauro Rossi, gestito da un cittadino albanese, con la conseguente chiusura dell’esercizio.

Anche quando è stata notificata la sospensione della licenza, gli agenti hanno riscontrato che 5 dei 7 avventori presenti nel locale avevano precedenti a carico.

IL FATTO.

L’ultimo controllo risale allo scorso 23 novembre, quando i poliziotti avevano identificato 16 persone all’interno del bar 7 delle quali con precedenti di diversa natura. Due cittadini stranieri erano stati arrestati in quanto colpiti da espulsione e rientrati in Italia prima dei 5 anni senza autorizzazione

La notte precedente, il bar era stato teatro di una lite nel corso della quale un cliente era stato ferito con un’arma da taglio prelevata dal bancone del bar. Nella circostanza la polizia aveva bloccato uno degli aggressori, un cittadino albanese, irregolare sul territorio nazionale e con precedenti a carico, denunciato per lesioni aggravate. La vittima era stata giudicata guaribile in 7 giorni.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single