CROCETTA

La rivoluzione in via San Secondo. “Parcheggi a lisca o disco orario”

Ma le proposte della Lapietra non sono mai arrivate alla Uno o ai commercianti

Dovevano arrivare in circoscrizione mesi fa, ma alla Uno non le hanno mai viste. Sono le tre proposte per la lotta alla mala sosta in via San Secondo dell’assessora Maria Lapietra, che in verità le ha solo discusse in una commissione a Palazzo Civico a dicembre. La prima ipotesi è quella di inserire parcheggi a disco orario sul lato dove ora vige il divieto di sosta, il lato destro per chi arriva da Porta Nuova. La seconda, invece, pensa alla sistemazione in quel punto di arredi come fioriere e portabici.

La terza, infine, è quella di sostituire i parcheggi a raso con quelli a lisca di pesce, con una perdita di 15 stalli. La battaglia contro la sosta selvaggia in quel tratto della via compreso tra corso Sommelier e corso Stati Uniti è stato uno dei primi scogli affrontati dall’amministrazione a 5 stelle. E uno dei suoi primi dietro front. L’assessora aveva infatti, nel novembre 2016, firmato un’ordinanza per la creazione di nuove strisce blu sul lato “critico”. Ma le proteste a gran voce dei commercianti hanno fatto fare un passo indietro all’assessora, che si era detta pronta ad ascoltare le loro proposte. Bocciata l’idea di far passare la linea Star 1 e di allargare i marciapiedi, i negozianti avevano chiesto sul lato ovest la creazione di strisce bianche con disco orario.

E un limite di velocità ai 30 chilometri orari. Un’idea, quest’ultima, ribadita ieri in sede di commissione: «Il problema in via San Secondo non è solo la sosta selvaggia, ma anche la velocità folle con cui vanno le automobili», ha detto il presidente dell’associazione Alfredo Orto. Ma quello che più ha fatto infuriare commercianti e consiglieri è stato essere di nuovo esclusi dal progetto. «Ero convinta di avervi mandato il progetto -ha ribadito Lapietra -. Ora avviate la discussione. Fra 15 giorni ci rivedremo e sceglieremo la proposta definitiva». Peccato che «io – ha concluso Orto – debba sentire l’opinione di 200 commercianti. E prima vorrei ricevere almeno un documento sul quale avviare questa discussione»

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single