La rivelazione

Ronaldo e il gol alla Juve di un anno fa: “Meglio del sesso”

L'asso portoghese a ITV: "Voglio vincere più Palloni d'Oro di tutti. Io e Messi non siamo amici"

Qualche giorno fa erano stati mandati in onda alcuni spezzoni, tra cui quello in cui Ronaldo scoppia a piangere pensando al padre che non c’è più oppure quello in cui si riferisce con rabbia alle accuse di stupro. Nella tarda serata di ieri, invece, ITV ha diffuso la versione integrale dell’intervista-verità al campione portoghese della Juventus. In cui non sono mancati spunti interessanti.

“Sono molto contento che il mio lavoro venga apprezzato dalla gente, mi sento orgoglioso quando sento dire che sono il migliore. Penso di essere bravo, ma la mia grande forza è quella mentale. Negli ultimi 15 anni mi sono quasi sempre mantenuto agli stessi livelli. Dopo aver giocato coi miei figli faccio almeno 30-40 minuti di palestra, non ho mai perso un giorno. Ho 34 anni ma è come se ne avessi 28”, sottolinea CR7.

Il lavoro alla base dei grandi successi personali, dunque. L’obiettivo è quello di “diventare il calciatore che ha vinto più Palloni d’Oro nella storia del calcio. Messi? Un ragazzo fantastico, ma non siamo amici. Di certo è il miglior giocatore che abbia mai affrontato. Se vincerò il sesto, il settimo e l’ottavo trofeo, però, gli starò davanti. Voglio essere ricordato come uno dei migliori giocatori della storia”.

Quindi una confessione: “Il gol alla Juventus di un anno fa è stato meglio del sesso, è il mio gol preferito. Tecnicamente è molto complicato riuscire a fare un gol simile, ci ho provato a lungo. Ho fatto oltre 700 gol, uno così non l’avevo ancora segnato. Credo sia stato uno dei migliori di sempre”.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single