IL FATTO

Salone del Libro, Massimo Bray si dimette. Appendino: “Lascia per motivi personali”

La sindaca di Torino: "Una perdita importante, non possiamo che rispettare le sue decisioni"

Massimo Bray

Massimo Bray lascia la presidenza del Salone del Libro di Torino. La voce che circola da giorni ha trovato conferma nelle parole del diretto interessato, che ha già comunicato la sua decisione al governatore Chiamparino e alla sindaca Appendino, così da consentire alle istituzioni di trovare un sostituto nel più breve tempo possibile.

Quasi incredulo, il direttore editoriale della rassegna Nicola Lagioia: “Spero non sia vero, perché la nostra è una grande squadra. Ho sentito Bray nei giorni scorsi e nulla era trapelato circa la sua volontà di lasciare. Mi auguro che per la nostra manifestazione questa sia l’ultima turbolenza”.

APPENDINO CONFERMA: “LASCIA PER MOTIVI PERSONALI”

La sindaca Appendino conferma l’addio di Bray al Salone del Libro: “Ci ha comunicato l’intenzione, per motivi strettamente personali, di lasciare l’incarico di presidente della Fondazione Circolo dei Lettori. Per la nostra kermesse è una perdita importante, ma l’organizzazione dell’edizione 2019 prosegue di concerto con tutte le istituzioni. Non possiamo che rispettare le sue decisioni”.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single